Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2019

STORIA DELLA NOSTRA AZIENDA

La Possessione Sparano Capelli del 1857 si estende su un accorpamento unico di 16 ettari di vigneto nella parte sud orientale dell’Oltrepo pavese, terra di dolci colline, territorio vocato per la vitivinicoltura. Al centro di questa Possessione il caseggiato antico con cantine e attrezzature agricole, un tempo di proprieta’ del conte Sparano Capelli. La famiglia Maggi lo conduce da quattro generazioni con amore e passione per la produzione di vini naturali e vivi,   che profumano di mosto, con aromi originali che evolvono nel tempo. In campagna la cura del vigneto e’ naturale per lo sfalcio dell’erba, la spollonatura, la potatura e la vendemmia manuali, in base alle fasi lunari.   Si impiegano solo zolfo e rame in minime quantita’, il concime e’ naturale secco sparso nel periodo invernale. In cantina il vino prodotto e’ naturale senza l’uso di additivi, si microssigena durante la fermentazione, si effettuano rimontaggi per coadiuvare il lavoro dei lieviti, la solforosa

POSSESSIONE SPARANO CAPELLI 1857

Il Territorio L’Oltrepò Pavese terra di mezzo tra quattro regioni, zona collinare e montana, dal clima temperato. Composizione argillosa, calcarea e gessosa dei terreni armonizzati dal sapiente e tenace lavoro dei contadini che l’hanno plasmato per una terra vocata alla viticoltura: 107.000 ettari. Unico lembo in Lombardia a comprendere i rilievi appenninici. Conosciuto oggi per il la produzione di vini di qualità e per alcune particolarità nascoste ai più: flora, fauna, archeologia, arte, musica, architettura, economia. I suoi sapori inconfondibili: salumi, ravioli, funghi e tartufi. La conservazione delle razze in estinzione, le api per la produzione di miele, gli allevamenti avicoli, le mucche nei suoi prati. Torrenti di montagna e il fiume Po’, le acque e i suoi pesci, le rane. I boschi e la selvaggina. Gli alberi come santuari, per la legna, nido per gli uccelli. Le orchidee, la camomilla. Notti di gufi, di faine e cinghiali. La sera, vita sociale nei paesi, serate da

FORTI EMOZIONI

Un ringraziamento particolare a Laura Rota di Rebelot Design di Milano che ha seguito la parte grafica della nostra nuova comunicazione, questo video e questo blog, le nuove etichette, le nostre cards, il nostro logo, il nostro depliant; un grande grazie a Paolo Stecca de ilnomedelvino.it di Milano che ha seguito la parte descrittiva della nostra comunicazione e soprattutto i nomi dei vini e le controetichette; infine ringraziamo il lavoro artistico di Wolfango Spaccarelli di Milano che ha realizzato il servizio fotografico molto bello durante la vendemmia 2018 che trovate ultimamente in ogni nostra comunicazione. É stata una giornata che ci ha riempito di forti emozioni. Un grandissimo grazie a tutti!!! Lucia e Andrea

ABBINAMENTO CIBO VINO

SANPE' : un rosso secco e deciso dal retrogusto vellutato, ben si abbina con pasta fresca anche ripiena, sughi di carne, arrosti. CROATINA LA NETTARINA : rosso corposo e leggermente morbido che si accompagna a salumi, primi piatti con sughi di carne, brasati, grigliate, legumi. BARBERA MON AMOUR : il mio rosso preferito, pieno, audace per i più coraggiosi e avvolgente, ottimo bevuto con salumi grassi, pancetta, cotechino, carni lesse grasse, legumi, verdure stufate. NOTTE DI SAN LORENZO : rosso equilibrato, corposo con un grande bouquet di frutta rossa di sottobosco, leggermente tannico, piacevole, ideale con i piatti della tradizione pavese, primi con sughi di carne e carni rosse. PINOT NERO: un rosso delicato, quasi rosato, vellutato e elegante, si addice a formaggi, pesce grasso, selvaggina. MONTECALO' : il top dei nostri vini rossi, prodotto da vigne di 115 anni, vino equilibrato, ideale con piatti speciali e per serate speciali! Un bicchiere fuori pasto con amici e p

ITINERARI A BOSNASCO

La trasmissione "Itinerari" di Telepavia è approdata anche a Bosnasco per offrire ai telespettatori scorci del nostro bellissimo territorio, evidenziando le realtà produttive più importanti. Ovviamente tra le aziende vitivinicole c'eravamo anche noi! Godetevi questo interessante appuntamento. Un ringraziamento al comune che ha organizzato il viaggio tra le nostre colline, a Stefano Calvi bravissimo conduttore e al sommelier di Pavia il simpaticissimo Carlo Aguzzi. Il quale degustando il nostro vino SanPe' ci ha deliziato con una sua massima in dialetto: "La diseva anca San Pedar che al vin pu se' bon l'e' quel negar!". Ciao a tutti amici e buona estate! Lucia e Andrea

CALENDARIO IMBOTTIGLIAMENTO 2019

È consigliabile seguire le FASI LUNARI per imbottigliare i nostri vini naturali. Meglio non imbottigliare col freddo perché il rischio è l'ossidazione ed anche con vento e pioggia perché i batteri potrebbero ammalorare il vino. Inoltre i vini protranno diventare vivaci se contengono ancora un po' di glucosio e fruttosio ed i lieviti che permettono la fermentazione si attiveranno con il caldo tepore primaverile.  L'alta gradazione alcolica potrebbe inibire la vivacità del vino. Se avete imparato ad apprezzare i VINI NATURALI penso abbiate compreso queste sfaccettature. Perciò chiedeteci vini genuini, buoni da bere, ne avrete diritto! Ma mai vini frizzanti o fermi perchè naturalmente fanno quello che vogliono! Certo sappiamo che se durante l'imbottigliamento aggiungiamo del vino dolce, quello imbottigliato avrà molta probabilità di frizzare. Ma più di questo non possiamo garantire. Infine le bottiglie potranno mostrare un residuo della fermentazione sul fondo perché n